Ricerca
×

Registrati

Use your Facebook account for quick registration

OR

Create a Shvoong account from scratch

Already a Member? Accedi!
×

Accedi

Sign in using your Facebook account

OR

Not a Member? Registrati!
×

Registrati

Use your Facebook account for quick registration

OR

Accedi

Sign in using your Facebook account

www.facebook.com

di: mauro_meo    
ª
 
Penso come anche già molti di noi, avevo sentito parlare da molti di Facebook. Dalla televisione, anche solo meno di un mese fa avevano raccontato di un megaraduno di iscritti a Facebook a Roma, e da tanti, molti, amici. Non avevo mai avuto il tempo però per avvicinarmi o per provarlo. Finché al nuovo invito di una cara amica ho ceduto e mi sono iscritto anche io a Fecebook, rimanendo certo all’inizio sorpreso e spaesato come sempre quando si entra in un mondo nuovo. Come sempre in questi casi è davvero utile avere qualcuno, qualche amico o qualche conoscente, che possa fare da guida. Aiuta molto e fa imparare il tutto con molta più velocità e molta più semplicità. Facebook è un social network, come penso già molti altri esitano nel mondo virtuale di internet, ma probabilmente in questo momento è quello che sta avendo maggiore conoscenza e maggiore fama. Nato nel 2004 grazie ad una intuizione di Mark Zuckerberg oggi ha davvero milioni di iscritti. Ed ha un sacco di lati postivi certo compensati a volte anche da alcuni aspetti negativi.
L’iscrizione è davvero semplice, pochi dati e poi la conferma via email. E qui si entra finalmente nello sconfinato mondo di Facebook, che onestamente ancora non conosco del tutto. L’idea iniziale era quella di creare un qualcosa che potesse semplificare al massimo i contatti e che permettesse anche solo dal nome o da un indirizzo email di recuperare i rapporti con persone perse di vista anche da molti anni. Basta infatti inserire il nome delle persona che si cerca o la sua mail per vedere in un attimo se anche lei è iscritta a Facebook. E da qui recuperare vecchie amicizie, vecchi contatti, come magari i compagni di scuola delle elementari che da anni, da molti anni, non si sentono più. Questa l’idea iniziale, da qui Facebook è cresciuto molto diventando anche altro. Un luogo dove conoscere moltissime persone, dove condividere interessi e passioni, dove raccontare di se. Si possono inserire foto, video, si possono creare veri e propri album fotografici. Si può partecipare a gruppi con cui si condivide una passione, si può partecipare a delle chat anche con persone lontane, lontanissime da noi. Ci sono poi tantissimi giochi e tantissimi passatempi, che personalmente io ancora non conosco molto dei quali molti dei miei amici continuano a parlarmi, alcuni simili al vecchio Tamagochi, dove si devono crescere simpatici animaletti. Tramite email poi si viene aggiornati se qualche amico scrive nel vostro box o vi da la sua amicizia. Insomma è davvero un piccolo mondo. E come dappertutto ha vantaggi e svantaggi. I vantaggi penso siano evidenti nel potersi creare una rete di amicizie. Gli svantaggi forse sono più subdoli ma bisogna prestare grande attenzione. Attenzione soprattutto alla dipendenza, come accade anche per altri mondi di internet. Pur essendo simpatico e carino e di certo anche gratificante rimane e deve rimanere una parte limitata della propria vita. La vita vera deve rimanere quella reale. Il rischio è l’alienazione da tutte le cose quotidiane. Deve davvero essere usato con attenzione e con moderazione. Come tutto d’altro canto. E poi naturalmente attenzione a lasciare in giro troppi dati personali. Divertente, simpatico e utile. Ma non sostituite con esso la vita di tutti i giorni. 
 
Pubblicato il: 20 novembre, 2008   
Valuta questo abstract : 1 2 3 4 5
Traduci Invia Collegamento Stampa

New on Shvoong!

Top Websites Reviews

X

.