Ricerca
×

Registrati

Use your Facebook account for quick registration

OR

Create a Shvoong account from scratch

Already a Member? Accedi!
×

Accedi

Sign in using your Facebook account

OR

Not a Member? Registrati!
×

Registrati

Use your Facebook account for quick registration

OR

Accedi

Sign in using your Facebook account

Homepage Shvoong>Libri>Il sentiero dei nidi di ragno

Il sentiero dei nidi di ragno

di: xandral     Autore : Calvino
ª
 
La vicenda viene riportata dalla brillante penna di Calvino come un susseguirsi di scene, di frasi amalgamate e comprese dalla non troppo ingenua mente del piccolo, solo, sconsolato Pin che fa da padrone in questo racconto, che viene creduto, forse giustamente, il vero protagonista dello scritto. Ma non soffermandosi solamente sulla figura errante, malinconica del ragazzo ci si accorge che la figura principale di questa delicata pennellata di realtà possa essere un altro, che racchiude in se tutte le comparse siano esse più o meno importanti. E' il sentiero dei nidi di ragno, segreto come i nascondigli dei partigiani, come le imboscate, prezioso per chi lo tiene nel proprio cuore, come per il popolo le azioni degli uomini sui monti che portano assaggi della lontana libertà, nemico, per chi vede in lui un telo coprente un magnifico giardino da distruggere, per cogliere gli ambiti frutti, magico come la guerra che fra le sue crudeltà e la profonda barbarie, cela un potente filtro capace di corrodere ogni animo fino a portarlo ad essere burattino fra le sue cruente mani. E', infatti, questa piccola tana arroccata fra due esili steli d'erba la chiave del libro.
C'è l'insetto, piccolo, indifeso, come il nostro tanto nominato Pin, intorno a lui tutto ruota, il tunnel di accesso al nido è in realtà lo sbocco di un pozzo, se si entra in esso, se ci si macchiano le mani non si esce più, non si dimentica. Tutto il resto sono i paurosi istinti umani che agitano i loro rami lasciando cadere vittime, come gli alberi d'autunno lasciano foglie sulla terra brulla. Questa sfera racchiude fra le sue tondeggianti pareti l'essenza stessa della vita, spietata, infida come le sorprese che si celano su questo sentiero, e soprattutto speranzosa di un cambiamento, di una nuova tinta nel paesaggio del futuro che porta quel misero insetto a ricostruirsi inesorabilmente la sua tana, la sua futura trappola con lo stesso ardore ed amore di coloro che credono nelle proprie azioni tanto da mettere in ballo la propria esistenza.
Pubblicato il: 07 novembre, 2005   
Valuta questo abstract : 1 2 3 4 5
Traduci Invia Collegamento Stampa

New on Shvoong!

Top Websites Reviews

X

.